Droidcon Torino 2016: ad Aprile la terza edizione della conferenza Android

Manca davvero poco alla terza edizione dell’edizione italiana del Droidcon, anche quest’anno si terrà a Torino nel mese di Aprile (per la precisione giovedi 7 e venerdi 8). Sarà, come negli anni scorsi, una bella occasione per vedere dal vivo talk interessanti e per incontrare altre persone interessate allo sviluppo a 360 gradi di app Android. La community Android sta crescendo sempre di più, in queste occasioni questa cosa si nota dal vivo invece che nel mondo virtuale!

I trend del momento

Nel mondo dell’informatica tutto cambia a una velocità elevata, si fa presto a rivedere la propria idea sulla migliore soluzione da usare in un certo ambito.
Riguardando il programma dei talk delle precedenti edizioni si possono notare facilmente alcuni trend. Due anni fa quando nelle pause c’è una capannello di gente a parlare potevi essere certo nel mezzo c’era qualcuno con i Google Glasses. Lo scorso anno se la tua app non era ottimizzata per uno smartwatch non potevi essere definito uno sviluppatore serio. Quest’anno si continua a parlare di Smartwatch, per esempio nel talk di Daniele Bonaldo From clockwork to smartwatch e in quello di Michelantonio Trizio e Tiziano Basile Pimp my watch. Probabilmente però siamo arrivati nel momento in cui si ha la consapevolezza degli ambiti in cui ha senso sviluppare una app per smartwatch. Per esempio tutte le volte che sono in una città in cui è disponibile rimango colpito dalla versione per smartwatch di CityMapper, veramente ben fatta e soprattutto utile!

Un discorso simile può essere fatto anche per gli argomenti più legati allo sviluppo, due anni fa c’erano i primi talk che introducevano RxJava. Lo scorso anno i talk su questo argomento erano molti e, parlando con altri developer, eravamo al punto in cui chi lo usava già lo avrebbe utilizzato per fare qualunque cosa. Ora il framework è più maturo ed è stato digerito meglio dagli sviluppatori, alcuni talk parlano degli utilizzi possibili in vari ambiti: Benjamin Augustin di Novoda nel talk Let it flow! – Unidirectional data flow architecture on Android, Mateusz Herych di IG Kill your eventbus-driven architecture with fire e Roberto Orgiu e Giuseppe Mariniello nel talk Bonjour Android, it’s ZeroConf. Se poi volete partire dalle basi di RxJava potete dare un’occhiata al talk di Ivan Morgillo Android Reactive Programming with RxJava in cui mostrerà con esempi pratici su Android come usare questo framework.

Sempre parlando di codice al Droidcon non possono mancare un paio di talk su Kotlin. Lo state già usando? Gli avete dato un’occhiata? Kotlin è un linguaggio di programmazione molto interessante, a Torino ne parlerà Svetlana Isakova di JetBrains nel talk You can do better with Kotlin e Maciej Górski nel blocco di codice Kotlin talk fun things(you: CanDo) = …. Ma quindi Kotlin è il silver bullet che risolverà tutti i problemi degli sviluppatori Android? Forsi si o forse no, date un’occhiata a questo post di Artem Zinnatullin per vedere che non è tutto perfetto (almeno per adesso).

Un altro argomento che, a mio parere, è molto interessante è quello legato al testing delle app. L’anno scorso ne ho parlato anche io nel mio talk Testable Android Apps, quest’anno sono in diversi ad approfondire l’argomento: Luca Falsina con il talk Chronicles of TDD: How to automatize and enrich testing in your Android library, Kristijan Jurković Building a maintainable app using MVP and Dagger 2 e Pedro Vicente Gómez Sánchez World-Class Testing Development Pipeline for Android. Pedro Vicente Gómez Sánchez è l’autore di una serie di post su questo argomento, una lettura molto interessante se volete approfondire questo argomento (e se volete vedere all’opera DaggerMock, una libreria che ho sviluppato ultimamente per semplificare l’uso di Dagger 2 nei test).

I keynote e altri talk in ordine sparso

Il programma delle due giornate di conferenza (ancora non definitivo) è disponibile sul sito ufficiale. Scorrendolo si vedono speaker che lavorano per nomi importanti del mondo dell’informatica: Google, Spotify, Facebook, Amazon, Booking, Intel, Trello, Deezer e perfino la NASA!

I talk di apertura delle due giornate saranno tenuti da due Googler: Wojtek Kaliciński parlerà di Android N nel suo talk Android Development Today mentre Nick Butcher si concentrerà più sul design nel talk Think Like a Designer.

Anche quest’anno per il terzo anno sarò anche io uno degli speaker di questa conferenza, l’argomento del talk sarà Android Data Binding in action using MVVM pattern. La Data Binding library è stata presentata al Google I/O dello scorso anno, è ancora in beta e non ha ancora avuto una diffusione ampia. Personalmente la sto usando da alcuni mesi e mi ci sto trovando molto bene. Nel talk parlerò di questo partendo dalle basi e mostrando i benefici dell’utilizzo di questa libreria per arrivare a parlare del pattern Model View ViewModel.

Tra gli altri speaker ci saranno anche due degli autori con i quali ho avuto il piacere di collaborare per la seconda edizione di Android Programmazione Avanzata. Alessandro Martellucci parlerà di firebase nel talk Are you looking for a realtime infrastructure behind your mobile app? Well, Firebase may be what you’re looking for..and even more! e Matteo Bonifazi approfondirà varie tematiche legate a Engage and retain users in the Android world. Matteo è l’autore anche di un altro libro che parla di sviluppo di app Android: Sviluppare applicazioni per Android in 7 giorni, proprio in questi giorni è uscita la seconda edizione.

Gli argomenti che sono trattati saranno veramente tanti, due giorni e quattro talk in parallelo in quattro aule diverse. In questo post da buon sviluppatore ho parlato solo di questo ma ci saranno anche diversi talk su UI e UX, security e sull’utilizzo di Android in vari settori. Vi consiglio di leggere con attenzione il programma della conferenza per scoprire tutti gli argomenti che non ho citato qui.

Appuntamento al Lingotto di Torino con lo sconto CNJ

L’appuntamento è quindi per il 7 Aprile a Torino, la location sarà anche quest’anno il Lingotto. Chi vuole partecipare e non ha ancora preso il biglietto può approfittare dello sconto del 20% destinato ai nostri lettori. Ci vediamo a Torino!

Fabio Collini

Software Architect con esperienza su piattaforma J2EE e attualmente focalizzato principalmente in progetti di sviluppo di applicazioni Android. Attualmente sono nel team Android di Cynny, ci stiamo occupando dello sviluppo dell'app Morphcast. Coautore della seconda edizione di Android Programmazione Avanzata e docente di corsi di sviluppo su piattaforma Android. Follow me on Twitter - LinkedIn profile - Google+