alfresco_featured
alfresco_featured

Dopo l’interesse per l’analogo tutorial su piattaforma Ubuntu 12.04 e visto l’interesse suscitato nel forum ufficiale di Alfresco, in questo post vediamo insieme come installare Alfresco Community 4.2.c, l’ultima versione oggi disponibile del diffusissimo Open Source Enterprise Content Management, su Windows Server 2008 R2 Standard 64bit con Apache Tomcat 7.0.30 e PostgreSQL 9.0.4. L’installazione proposta non è la “facile” e comoda bundle consigliata da Alfresco per la valutazione del prodotto, ma la versione più “robusta” consigliata per una più affidabile e manutenibile installazione. Come di nostra preferenza vi proponiamo  una descrizione “step by step”, più semplice da capire, provare e sperimentare: spero sarete d’accordo.

Prima di iniziare…

In questo tutorial viene utilizzato un’installazione nuova di Windows Server 2008 R2 Standard a 64 bit, lavorando con un utente chiamato ‘alfresco’ anziché l’utente amministratore, sconsigliato da utilizzare per evidenti motivi di sicurezza. Connesso come utente ‘alfresco’ procedi installando una serie di software di base per poter iniziare a lavorare.

  • Installa 7ZIP per gestire i file compressi.
  • Installa Notepad++ per editare testi e file di configurazione.
  • Installa Adobe Flash Player per il preview dei documenti dal browser della macchina corrente.
  • JDK 1.7u7

    Link: http://www.oracle.com/technetwork/java/javase/downloads/index.html

    jdk

    Procedi scaricando ed eseguendo il file ‘jdk-7u7-windows-x64.exe’.
    Installa il jdk nel cammino ‘C:AlfrescoJavajdk1.7.0_07’.
    Installa il jre nel cammino ‘C:AlfrescoJavajre7’.
    Premi ‘Start’ e digita ‘cmd’ e premi <enter>.
    Esegui:

    java -version
    

    Controlla che venga riportata la versione di java e che sia corretta rispetto a quella installata.

    Tasto destro su ‘Computer’ -> Proprietà -> Impostazione di sistema avanzate -> Variabili d’ambiente -> Nuova variabile di sistema con nome ‘JAVA_HOME’ e valore ‘C:AlfrescoJavajdk1.7.0_07’ -> Premi ‘Ok’ e chiudi tutto.

    ImageMagick 6.7.9-4

    imagemagickPer la gestione delle immagini in Alfresco occorre installare e configurare ImageMagick. Segnalo i binaries scaricabili qui.

    Ancora prima di ImageMagick, scaricare da Google Code, GhostScript 9.06 (in particolare il file ‘gs906w64.exe’) utilizzato per il rendering i documenti PDF. Installa ‘gs906w64.exe’ nella cartella ‘C:Alfrescogs9.06’.

    Scarica ‘ImageMagick-6.7.9-4-Q16-windows-x64-static.exe’ da qui.

    ATTENZIONE: Altre versioni di ImageMagick potrebbero non funzionare con Alfresco.

    Installa ‘ImageMagick-6.7.9-4-Q16-windows-x64-static.exe’ nella cartella ‘C:AlfrescoImageMagick’. Durante l’installazione, controlla che i flag ‘Add application directory to your system path’ e ‘Associate supported file extensions with ImageMagick’ siano spuntati. Premi ‘Start’, scrivi ‘cmd’ e premi .

    convert.exe -version
    

    Controlla che venga riportata la descrizione contenente la versione.

    ffmpeg
    

    Controlla che venga riportata la descrizione contenente la versione.

    SWFTools 0.9.1

    SWFTools è una collezione di utilities utilizzate per lavorare con i files Adobe Flash (SWF files). Scarica il file ‘swftools-0.9.1.exe’ dalla sezione Windows di questo link.

    Installa SWFTools nella cartella’C:AlfrescoSWFTools’ per tutti gli utenti. Non creare shortcut o altro. Tasto destro su ‘Computer’ -> Proprietà -> Impostazione di sistema avanzate -> Variabili d’ambiente -> Seleziona ‘Path’ -> Modifica -> Aggiungi ‘;C:AlfrescoSWFTools’ in fondo a quanto riportato -> Premi ‘Ok’ e chiudi tutto.

    Premi ‘Start’, scrivi ‘cmd’ e premi <enter>.
    Esegui:

    pdf2swf.exe -V
    

    Controlla che venga riportata la descrizione contenente la versione.

    LibreOffice Windows, version 3.5.7, English (GB)

    libreofficeLibreOffice, per chi non lo sapesse, è lo strumento per eccellenza per l’Office Automation contrapposto a Microsoft Office, solo che Open Source e gratuitamente utilizzabile. LibreOffice è scaricabile qui. Versioni precedenti alla corrente sono scaricabili qui.

    Scarica ed esegui il file ‘LibO_3.5.7_Win_x86_install_multi.msi’. Installa per tutti gli utenti. Seleziona ‘Installazione personalizzata’. Per il cammino, installalo in ‘C:AlfrescoLibreOffice’. Per le domande seguenti lascia pure i default (anche se evita di mettere un link sul desktop).

    Premi ‘Start’, scrivi ‘cmd’ e premi <enter>. Esegui:

    C:\Alfresco\LibreOffice\program\soffice.exe
    

    LibreOffice verrà eseguito per verificarne il corretto funzionamento. Chiudilo pure dopo il corretto avvio.

    Vediamo adesso come eseguire il tuning. Alfresco richiede che LibreOffice sia eseguito in modalità cosiddetta ‘headless’, ossia in un processo residente non dipendente da interfacce o processi attivi. Per invocarlo in questa modalità esegui:

    C:\Alfresco\LibreOffice\program\soffice.exe "-accept=socket,host=localhost,port=8101;urp;StarOffice.ServiceManager" -nologo -headless
    

    Per controllare la corretta esecuzione ‘headless’: apri il task manager dove sono presenti due diversi processi chiamati “soffice.exe *32” e “soffice.bin *32”. Seleziona ora “soffice.exe *32” e termina il processo. Anche l’altro processo verrà così terminato.

    Premi ‘Start’, scrivi ‘notepad++.exe C:AlfrescoLibreOfficestart_oo.bat’ e premi <enter>. A questo punto ti verrà chiesto di creare un nuovo file nel quale inserirai quanto segue:

    @echo off
    
    rem -----------------------------
    rem -                           -
    rem - START Resident OpenOffice -
    rem -                           -
    rem -----------------------------
    
    C:\Alfresco\LibreOffice\program\soffice "-accept=socket,host=localhost,port=8101;urp;StarOffice.ServiceManager" -nologo -headless
    

    Salva ed esci. Premi ‘Start’, scrivi ‘C:AlfrescoLibreOfficestart_oo.bat’ e premi <enter>.

    ATTENZIONE: Un terminale verrà aperto senza contenuto e rimarrà sospeso. Non ti preoccupare, chiudilo senza timore e l’avvio dei processi avverrà con successo.

    Apri il task manager e controlla ancora che ci siano i due processi “soffice.exe *32” e “soffice.bin *32”.

    ATTENZIONE: Riavviando la macchina i due processi headless non saranno riattivati automaticamente. Ricorda di eseguire (automaticamente o manualmente) lo script ‘start_oo.bat’ altrimenti Alfresco funzionerà correttamente ma non sarà in grado di gestire queste tipologie di documenti con preview, conversioni di formato o altro.

    PostgreSQL 9.0.10

    Scarica la versione corretta da qui.

    PostgresqlEsegui l’installazione eseguendo il file scaricato.
    Installa la distribuzione nella cartella ‘C:AlfrescoPostgreSQL9.0’.
    Imposta la cartella dei dati nella cartella ‘C:AlfrescoPostgreSQL9.0data’.
    Scegli adesso al tua password personale dell’utente ‘postgres’.
    Premi next, next, next… quanto basta!
    Non aggiungere alcun pacchetto con StackBuilder.

    Adesso PostgreSQL è perfettamente funzionante ed è il momento di personalizzarlo per quanto richiede Alfresco. Premi ‘Start’ -> PostgreSQL 9.0 -> SQL shell (psql). Effettua il login come utente di default (che poi è ‘postgres’) ed esegui:

    CREATE ROLE alfresco WITH PASSWORD 'alfresco' LOGIN;
    CREATE DATABASE alfresco WITH OWNER alfresco;
    

    Scrivi ‘q’ e <enter> per uscire.

    Premi ‘Start’ -> PostgreSQL 9.0 -> SQL shell (psql). Effettua il login come utente ‘alfresco’ sul database ‘alfresco’ con password ‘alfresco’ ed esegui:

    ALTER USER alfresco WITH PASSWORD 'alfresco';
    

    Scrivi ‘q’ e <enter> per uscire.

    Tomcat 7.0.30

    tomcatScarica Tomcat da qui seguendo il percorso: Download ‘Tomcat 7.0’ -> Quick Navigation -> Archives -> 7.0.30 -> bin -> ‘apache-tomcat-7.0.30-windows-x86.zip’.

    Scompatta il file nella cartella ‘C:Alfresco’ e rinomina ‘apache-tomcat-7.0.32’ in ‘tomcat’. Premi ‘Start’, scrivi ‘cmd’ e premi <enter>. Esegui:

    cd C:\Alfresco\tomcat\bin
    startup.bat
    

    Un terminale verrà attivato con all’interno la visualizzazione del log di esecuzione di avvio di Tomcat. Alla fine, dopo pochi secondi, puoi procedere a verificare la corretta attivazione aprendo un browser all’indirizzo ‘http://localhost:8080/’.

    Per fermare Tomcat, nel terminale esegui:

    shutdown.bat
    

    Ora che Tomcat è correttamente installato e funzionante, procediamo alla sua personalizzazione per funzionare con Alfresco.

    Premi ‘Start’, scrivi ‘C:Alfrescotomcatconf’ e premi <enter>. Copia il file ‘catalina.properties’ in ‘catalina.properties.orig’. Premi ‘Start’, scrivi ‘notepad++.exe C:Alfrescotomcatconfcatalina.properties’ e premi <enter>. Nel file sostituisci la linea con ‘shared.loader’, inizialmente vuota, con:

    shared.loader=${catalina.base}/shared/classes,${catalina.base}/shared/lib/*.jar
    

    Salva ed esci. Copia adesso il file ‘server.xml’ in ‘server.xml.orig’. Premi ‘Start’, scrivi ‘notepad++.exe C:Alfrescotomcatconfserver.xml’ e premi <enter>. Nel file aggiungi l’attributo ‘URIEncoding=”UTF-8″‘ al tag:

    <Connector port="8080" protocol="HTTP/1.1"...'
    

    Salva ed esci. Premi ‘Start’, scrivi ‘C:Alfrescotomcatconf’ e premi <enter>. Copia il file ‘context.xml’ in ‘context.xml.orig’. Premi ‘Start’, scrivi ‘notepad++.exe C:Alfrescotomcatconfcontext.xml’ e premi <enter>. Aggiungi la linea seguente all’interno del tag ‘<Context>’.

    <Valve className="org.apache.catalina.authenticator.SSLAuthenticator" securePagesWithPragma="false" />
    

    Salva ed esci.

    Dallo zip contenente Alfesco (e con nome ‘alfresco-community-4.2.c.zip’) estrai il file ‘postgresql-9.0-802.jdbc4’ presente nella cartella ‘web-serverlib’ e copialo nella cartella ‘C:Alfrescotomcatlib’.

    Alfresco Community 4.2.c

    Premi ‘Start’, scrivi ‘C:\Alfresco\tomcat’ e premi <enter>.
    Crea la cartella ‘endorsed’.Alfresco
    Crea la cartella ‘shared’.
    Crea la cartella ‘shared/classes’.
    Crea la cartella ‘shared/lib’.
    Scompatta il pacchetto ‘alfresco-community-4.2.c.zip’ nella cartella ‘C:\Alfresco\tomcat’.
    Sposta tutto il contenuto della cartella ‘web-server/endorsed’ in ‘endorsed’.
    Sposta tutto il contenuto della cartella ‘web-server/shared’ in ‘shared’.
    Sposta tutto il contenuto della cartella ‘web-server/webapps’ in ‘webapps’.
    Cancella il file ‘README.txt’.
    Cancella la cartella ‘web-server’.
    Tasto destro su ‘Computer’ -> Proprietà -> Impostazione di sistema avanzate -> Variabili d’ambiente -> Seleziona ‘Path’ -> Modifica-> Aggiungi ‘;C:\Alfresco\tomcat\bin’ alla fine del valore -> Premi ‘Ok’ e chiudi.
    Premi ‘Start’, scrivi ‘C:\Alfresco\tomcat\shared\classes’ e premi <enter>.
    Copia il file ‘alfresco-global.properties.sample’ in ‘alfresco-global.properties’.
    Premi ‘Start’, scrivi ‘notepad++.exe C:\Alfresco\tomcat\shared\classes\alfresco-global.properties’ e premi <enter>.
    Cambia le impostazioni come da descrizione seguente, lasciando inalterate le proprietà non esplicitamente descritte.

    ...
    dir.root=C:\\Alfresco\\alf_data
    # IMPORTANT: Leave the comment on the dir.keystore property.
    ...
    db.username=alfresco
    db.password=alfresco
    ...
    #
    # External locations
    #-------------
    # LibreOffice installation
    ooo.exe=C:\\Alfresco\\LibreOffice\\program\\soffice.exe
    ooo.enabled=true
    jodconverter.officeHome=C:\\Alfresco\\LibreOffice
    jodconverter.portNumbers=8101
    jodconverter.enabled=true
    # ImageMagick installation
    img.root=C:\\Alfresco\\ImageMagick
    img.exe=C:\\Alfresco\\ImageMagick\\convert.exe
    # SWFTools exe
    swf.exe=C:\\Alfresco\\SWFTools\\pdf2swf.exe
    ...
    db.schema.update=true
    ...
    db.driver=org.postgresql.Driver
    db.url=jdbc:postgresql://localhost:5432/alfresco
    ...
    index.recovery.mode=AUTO
    ...
    authentication.chain=alfrescoNtlm1:alfrescoNtlm
    ...
    alfresco.rmi.services.host=0.0.0.0
    ...
    

    Salva ed esci.

    Procediamo adesso con la definizione dello script di start/stop.
    Premi ‘Start’, scrivi ‘notepad++.exe C:\Alfresco\alfresco.bat’ e premi <enter>.
    Naturalmente crea il nuovo file con il contenuto seguente.

    @echo off
    
    rem ---------------------------
    rem -                         -
    rem - Start and Stop Alfresco -
    rem -                         -
    rem ---------------------------
    
    set ALF_HOME=C:\Alfresco
    set CATALINA_HOME=%ALF_HOME%\tomcat
    set JAVA_OPTS=%JAVA_OPTS% -Xms512m -Xmx768m -Xss768m -server -XX:MaxPermSize=256M
    
    if /I "%1"=="start" goto :start
    if /I "%1"=="stop" goto :stop
    echo Usage: alfresco.bat [start stop]
    goto :end
    
    :start
    %CATALINA_HOME%\bin\startup.bat
    goto :end
    
    :stop
    %CATALINA_HOME%\bin\shutdown.bat
    goto :end
    
    :end
    

    Salva ed esci.

    Premi ‘Start’, scrivi ‘cmd’ ma attendi a proseguire.
    Tasto destro su ‘cmd’ ed esegui come amministratore.
    Nel terminale esegui quanto descritto di seguito.

    cd C:\Alfresco
    alfresco.bat start
    

    Un terminale verrà attivato con all’interno la visualizzazione del log di esecuzione di avvio di Tomcat. Alla fine, dopo un paio di minuti, puoi procedere a verificare la corretta attivazione aprendo un browser all’indirizzo ‘http://localhost:8080/share’.

    Ultimo, ma non meno importante operazione, ricorda di copiare il file ‘C:\Alfresco\tomcat\bin\Win32NetBIOSx64.dll’ nella cartella ‘C:\Windows\System32’. Questo è utile all’attivazione di CIFS su Alfresco installato su Windows.

    Divertiti! 😉

    6 Posts

    PreSale Engineer e Senior Developer per soluzioni di Enterprise Content Management e Business Intelligence. Prediligo Alfresco ECM, Hyland OnBase e WebDoc per la conservazione sostitutiva. Business Intelligence con Pentaho Open Source BI, Palo.net, SAP Business Objects, QlikView, Microsoft BI Platform. Enterprise portal and Collaboration con Liferay. Blog - LinkedIn - Gravatar.