Oggi vedremo come sviluppare un’applicazione web in linguaggio PHP con il supporto di Zend Framework.

Che cosa è Zend Framework?

Come riportato da Wikipedia:

“Zend Framework è un framework open source per lo sviluppo di applicazioni web, scritto in linguaggio PHP 5 e rilasciato con licenza BSD. Zend Framework – anche conosciuto ed identificato come ZF – è progettato con lo scopo di semplificare l’attività di sviluppo web ed agevolare la produttività mettendo una serie di librerie e componenti a disposizione della comunità PHP.”

Per prima cosa prepariamo il nostro ambiente di sviluppo: ci vorrano veramente pochi click di mouse e saremo pronti per partire.

Facciamo la lista della spesa di che cosa avremo bisogno:

  • un ambiente di sviluppo integrato (IDE);
  • un web server che “ospiti” la nostra applicazione;
  • un database per immagazzinare i dati;
  • e naturalmente Zend Framework.

Eclipse PHP Development Tools (PDT)

Come IDE utilizzeremo Eclipse con installato il plugin PDT che ci permette di sviluppare codice PHP. E’ possibile scaricare la versione All-in-one che ci mette a disposizione Zend per le principali piattaforme:

  • Windows
  • Linux
  • Mac OS X

All’interno di Eclipse troveremo anche due debbugger già pronti per l’uso: Zend Debugger e XDebug.

Zend Server Community Edition

Sempre Zend ci fornisce Zend Server Community Edition; tra le sue features principali troviamo:

  • il web server Apache
  • l’applicativo PhpMyAdmin che consentirà di creare e gestire un database MySQL
  • Zend Framework

Se aggiungiamo il fatto che è free la domanda diventa: cosa stiamo aspettando a scaricarlo?

Hello Zend!

Ora che tutto è pronto, iniziamo a “plasmare” la nostra applicazione partendo dal suo scheletro. Anche questo passaggio sarà veramente veloce: infatti Zend Framework ha al suo interno il componente Zend_tool che ci permetterà di costruire la struttura da riga di comando. Ci basterà aprire il prompt dei comandi (nel caso di Windows), posizionarci nella directory che preferiamo, e scrivere:

zf create project myapplication

A questo punto copieremo tutta la cartella che abbiamo appena creato all’interno del server Apache (e più precisamente nella cartella htdocs), aprire il browser e digitare l’URL:

http://localhost/myapplication/public/

Se tutto sarà andato bene, vedremo la pagina iniziale, che Zend_tool crea di default, con i link a Zend Framwork ed al suo manuale: quest’ultimo è veramente molto completo e dettaglio.

Base di Dati

Come ultimo passaggio prepariamo il database così da avere già tutto pronto per la prossima volta:

  • Apriamo phpMyAdmin;
  • Creiamo un nuovo database che chiameremo my-database;
  • Aggiungiamo una tabella eseguendo l’sql.

Per creare la tabella utilizziamo il seguente comando DDL:

CREATE TABLE libri (
id int(11) NOT NULL auto_increment,
titolo varchar(100) NOT NULL,
scrittore varchar(100) NOT NULL,
PRIMARY KEY (id));

e per popolarla con un po’ di dati il seguente comando SQL:

INSERT INTO libri (titolo, scrittore) VALUES
('Il Signore degli Anelli', 'John Ronald Reuel Tolkien'),
('Il codice da Vinci', 'Dan Brown'),
('Il nome della rosa', 'Umberto Eco');

Conclusioni

In questo post abbiamo visto come impostare l’ambiente per lavorare con Zend Framework e come creare la struttura di un progetto grazie a Zend_tool. Nella prossimo post analizzeremo in modo più dettagliato le varie parti che compongono un’applicazione sviluppata con Zend Framework.

3 Posts

Sono laureato in Ingegneria Informatica e lavoro dal 2009 presso OmniaGroup dove ricopro il ruolo di Senior Developer. Sviluppo principalmente applicazioni web su piattaforma J2EE utilizzando IBM Websphere 6.1/7.0, JPA (Eclipselink), EJB3 e JSF (RichFaces). Lavoro anche nella realizzazione di processi di Business Intelligence con strutture di ipercubi sia di tipo ROLAP (attraverso SAP Business Object) che di tipo MOLAP (con la suite Oracle Hyperion) e con il supporto del Data warehouse Teradata.