JBoss e Web Services REST? Ci pensa RESTEasy!

Per scrivere Servizi Web RESTful in Java esistono già diversi strumenti che permettono di facilitare la realizzazione sia della parte producer che di quella consumer, come Jersey, RESTEasy o Restlet. Tutti implementano la specifica JAX-RS, che estendono con API che facilitano la realizzazione della parte client per esempio, non coperte da specifica. Inoltre, il primo è integrato nativamente da Glassfish 3, mentre il secondo da JBoss 6, anche se possono essere tranquillamente usati in qualsiasi Servlet Container, come Tomcat.

JBoss e Web Services SOAP? Ci pensa JBossWS!

Un po’ come il dilemma shakespeariano, la scelta del tipo di servizio web attanaglia la vita di un architetto software: “REST o SOAP”? A discapito della letteratura, il dilemma sembra risolto a favore di REST, vuoi un po’ per moda, un po’ perché effettivamente è più facile da gestire e sfrutta appieno le tecnologie esistenti, senza aggiungere strati di XML su HTTP come fa SOAP. In effetti, SOAP è un protocollo sul protocollo, mentre REST sfrutta totalmente HTTP e i suoi verbi. In due post precedenti abbiamo già visto come sia facile creare e consumare servizi SOAP per Tomcat. Quando però passiamo da Tomcat ad un Application Server (AS) Java EE 6 compliant, abbiamo la possibilità di scrivere servizi sia REST che SOAP con qualche semplice annotazione, grazie alle specifiche JAX-WS e JAX-RS implementate nativamente da questi AS. Prendiamo JBoss 6 per esempio e vediamo effettivamente quanto è semplice realizzarli.

EJB3 Message Driven Bean con JMS: Request/Reply Pattern con JBoss – Parte II

Riprendiamo e concludiamo il filone dei Message Driven Bean (MDB) che avevamo iniziato in due post precedenti: in uno più teorico, avevamo descritto la struttra asincrona dei MDB che ricevono e inviano messaggi JMS, con riferimento a qualche pattern architetturale; nel secondo avevamo invece messo mano al codice, in particolare su come implementare il Request/Reply pattern basato sul Correlation ID. Come promesso, vediamo adesso cosa bisogna fare per implementare invece il pattern basato su Message ID.

EJB3 Message Driven Bean con JMS: Request/Reply Pattern con JBoss – Parte I

In un post precedente abbiamo introdotto un po’ di teoria che sta dietro ai Message Driven Bean (MDB): è importante conoscere l’architettura su cui si basano questi strumenti perché è molto diversa dai componenti sincroni con cui siamo soliti lavorare (leggi Session Beans). La teoria è importante perché ci permette di capire cosa accade dietro le quinte (e soprattutto perché si scrive un certo codice), ma se non vediamo come si mette in pratica serve a ben poco!

4 Facce in padella – oggi ancora più Ricche (Getting started with JBoss RichFaces 4.x)

Il progetto JBoss RichFaces è un framework di componenti UI evoluti basati sulla specifica JavaServer Faces (JSF) e arricchiti di funzionalità Ajax avanzate. Il 29 Marzo è uscita la attesa nuova versione, JBoss RichFaces 4.0, che introduce il pieno supporto alla specifica 2.0 delle JSF oltre a molte novità interessanti, tra cui la validazione lato client. In questo semplice tutorial vediamo assieme come creare un Hello World con JBoss RichFaces 4.x su JBoss AS 6 ed Eclipse.