JSONP e jQuery: conosciamoli meglio

Negli ultimi anni il formato JSON si sta conquistando la simpatia di tutti: si legge bene, non è verboso (quindi leggero), e va a braccetto con JavaScript. Molte delle API web che si trovano in giro per interagire con i social netword per esempio, utilizzano questo formato di scambio dati. Meno nota, o confusa con esso, è invece la notazione JSONP (che sta per JavaScript Object Notation with Padding) che spesso usiamo forse inavvertitamente se lavoriamo per esempio con le API di Twitter o Facebook. Ma che significa? Perché mi dovrebbe interessare la differenza?...
Continue reading...

JQuery: AJAX sì, fatica no!

Come dovreste ben sapere cari lettori di CoseNonJaviste, AJAX è l’acronimo di Asynchronous JavaScript and XML ed è ad oggi la tecnica più utilizzata per sviluppare applicazioni web intereattive, altrimenti dette RIA (Rich Internet Application). Il concetto che sta alla base di una chiamata AJAX è quello di poter scambiare dati tra client e server senza ricaricare la pagina: lo scambio avviene in background tramite una chiamata asincrona dei dati di solito utilizzando l’oggetto XMLHttpRequest. E questo scambio di dati è realizzato, come si può intuire dall’acronimo, mediante funzioni scritte con il linguaggio JavaScript....
Continue reading...